Cos'è l'Affrancazione?

Per affrancazione si intende la rimozione del vincolo relativo al prezzo massimo di cessione e locazione degli immobili realizzati nei Piani di Zona, a fronte del pagamento di un corrispettivo da parte del proprietario dell’immobile a favore dell’Amministrazione Comunale.

Chi può richiedere l'Affrancazione?

Possono avvalersi della procedura di affrancazione  tutti i proprietari degli alloggi realizzati su aree ricomprese nei piani di zona ( I e II  P.E.E.P.), sia concesse in diritto di superficie che cedute in diritto di proprietà, trascorsi cinque anni dal primo atto di trasferimento (quello cioè intervenuto tra concessionario/cessionario del diritto di superficie/proprietà che ha sottoscritto la convenzione con il Comune di Roma e l’assegnatario/acquirente).

Il cittadino dovrà affidare l'incarico ad un Professionista abilitato che, sotto la propria personale responsabilità, redigerà apposita Relazione Tecnica Asseverata ai sensi del D.P.R. 445/2000, finalizzata a determinare il canone/corrispettivo di affrancazione rimozione del vincolo del prezzo massimo di cessione.

Quanto costa l'Affrancazione?

La procedura di Affrancazione prevede il pagamento dei diritti di segreteria di € 100,00, previsti dalla deliberazione di Assemblea Capitolina. n. 116 del 23.10.2018.

Il professionista incaricato provvederà al calcolo del canone o corrispettivo di affrancazione con possibilità di rateizzazione fino a 36 rate mensili.

Cos'è l'Affrancazione semplificata?

La procedura semplificata di Affrancazione prevede una evasione della pratica da parte del Comune di Roma di 180 giorni, decisamente inferiore alle procedure ordinarie.

Chiedici una simulazione cliccando qui

Cosa devo fare dopo l'Affrancazione?

Dopo aver ricevuto la Determinazione Dirigenziale Digitale di Affrancazione da parte del Comune di Roma, si potrà stipulare con atto pubblico (presso proprio notaio preventivamente indicato) la rimozione del vincolo superficiario dal proprio immobile.

I Servizi Online

1 su 3